CASH for WORK. Progetto.

 

Il progetto

Un progetto nel campo di Burj al Shemali con il duplice obiettivo di intervenire sull’ambiente quale forma di contrasto al COVID e sostenere economicamente le famiglie dei rifugiati in forte difficoltà. Licenziamenti e riduzione dei salari conseguenti alla crisi politico economico finanziaria del Libano si sono aggiunti alla disoccupazione endemica dei palestinesi.  

Giovani e capifamiglia senza reddito saranno impegnati in operazioni di pulizia straordinaria del campo, rimozione dei rifiuti, eradicazione di insetti e sanificazione degli spazi comuni ricevendo un compenso giornaliero.

Il progetto ha ricevuto attenzione da LEGAMBIENTE CAMPANIA che ha organizzato il webinar dell’11 dicembre “Puliamo il mondo dai rifiuti e dalle disuguaglianze”

Il fundrising

Il progetto, ipotizzato per sei mesi, ha un forte impegno economico. Partirà in gennaio, per due mesi, parzialmente finanziato dall’8xMille Chiesa Valdese e da donazioni interne ad ULAIA.

Il prosieguo è in funzione del fundrising che rimarrà aperto per accogliere le donazioni di quanti hanno a cuore la vita dei palestinesi in Libano in un momento di forte difficoltà.

Si può donare on line attraverso il pulsante presente nel sito oppure con bonifico bancario al conto intestato ULAIA ArteSud onlus IBAN IT95P0501803200000012420618. Causale:  “Keep Clean & Stay Safe” "CASH for WORK"
Le donazioni sono fiscalmente  detraibili (30%) in sede di dichiarazione fiscale ai sensi di quanto previsto in materia di erogazioni a favore delle onlus . Per ricevere la certificazione è necessario inviare Nome, cognome, indirizzo e Codice fiscale ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . 

 

Categoria: