cinque per mille

Notizie da siti Amici

Facebook FanBox

Ricerca nel Sito Ulaia

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Login

Footer

Copyright © 2017 Ulaia Artesud. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Simonetta Lambertini

Simonetta Lambertini

 

 

Formazione

1974. Diploma di Liceo Classico conseguito presso l’Istituto V. Monti di Cesena.

1981. Corso di Arazzo con la Maestra argentina Marta Correa, Roma

1982. Corso su Forma e colore tenuto dal pittore e graphic designer italo-argentino  Silvio Ferraro, Roma

1989. Corso di scrittura creativa con Vincenzo Cerami organizzato dalla Scuola di Scrittura Creativa “Omero”, Roma

1991/1993. Assistente alla regia con il regista teatrale Enrico Frattaroli

 

Al mio arrivo a Roma, dove da Bologna mi sono trasferita nel 1981, ho incontrato gli artisti Correa e Ferraro di cui ho seguito i corsi. I nostri rapporti sono proseguiti e sfociati in un sodalizio di grande arricchimento per me e durato fino al loro rientro in Argentina avvenuto nel 1986. Nel 1985 abbiamo riunito le nostre diverse tecniche artistiche nell’unico soggetto arazzo e allestito una mostra nel Palazzo del Capitano di Bagno di Romagna (Forlì).

A questa prima esperienza romana è seguito l’incontro con il regista Enrico Frattaroli e la sua opera teatrale fluidofiume nella versione presentata a Todi nel 1989, incontro fulminante e coinvolgente al punto da portarmi all’assistenza alla regia di due sue opere successive: Opera (1991/1992) e Amor di Lontano (1992/1993). La vicinanza e la partecipazione al lavoro di Frattaroli mi ha aperto finestre su mondi che non conoscevo ma soprattutto mi ha insegnato l’importanza del rigore nel lavoro creativo.

Dal 1994 ho iniziato i miei esperimenti creativi nella forma artistica che più mi è congeniale, l’arte plastica.

 

Attività artistico-didattica

2006/2008. Cercastorie in collaborazione con la Biblioteca comunale Villa Mercede, sez.         Ragazzi - Roma

2008. Il mondo appeso a un filo in collaborazione con le Biblioteche comunali Villa Mercede e Casa del Parco - Roma

2011/2012. Una filastrocca tira l’altra presso I.C. Elsa Morante, Testaccio Roma

2012/2013. Cercastorie tra Libano e Italia in collaborazione con “ULAIA ArteSud” onlus

2012. Apertura cantiere in collaborazione con “ULAIA ArteSud” onlus per allestimen-to di una mostra itinerante di dipinti dei bambini che frequentano la Biblioteca dell’Associazione Alhoulha” nel Campo profughi Burj al Shemali a Tyro in Libano.

 

Nel 2006 ho iniziato un lavoro ideato per offrire ai bambini uno strumento che li aiuti a sviluppare l’immaginazione e alimentare la curiosità sulle diversità. Ho chiamato questo lavoro Cercastorie e con la collaborazione della Biblioteca Comunale Villa Mercede, sez. Ragazzi di Roma l’ho portato avanti negli anni scolastici 2006/2007, 2007/2008 con scolaresche delle Scuole Elementari. Il lavoro è documentato da un Album in cui ho raccolto il materiale del primo Cercastorie. Nel corso degli anni successivi ho cercato la possibilità di arricchire l’esperienza con il coinvolgimento di bambini di Paesi stranieri, un tentativo è Il mondo appeso a un filo, gioco che affida al caso l’incontro di bambini e che può essere  intrapreso seguendo le istruzioni e usando il materiale che si trovano sul mio sito alla voce specifica.

Nel 2011 è avvenuto l’incontro con “ULAIA ArteSud” onlus e con Olga Ambrosanio, presidente dell’associazione, insieme abbiamo creato Cercastorie fra Libano e Italia, che a gennaio 2012 ha iniziato il suo cammino presso la Biblioteca del Campo profughi palestinesi di Burj al Shemali a Tyro in Libano.

Il mio impegno per i bambini non si esaurisce con Cercastorie, ho avuto e tuttora mantengo collaborazioni con maestre interessate all’uso dei miei collage per il loro lavoro. Nel corso dell’anno scolastico 2011/2012 presso l’I.C. Elsa Morante di Roma  è stato accolto il mio progetto Una Filastrocca tira l’altra basato su 15 collage che ho eseguito per illustrare altrettante vecchie e poco note filastrocche raccolte a S. Piero in Bagno in provincia di Forlì.

 

Mostre personali

1999. Assemblaggi – Palazzo Salucci Malvisi, Bagno di Romagna

2001DUE – Palazzo Salucci Malvisi, Bagno di Romagna

2011. Le filastrocche della tradizione sampierana, S. Piero in Bagno

 

Mostre collettive

1985. Telaio e su telaio – Palazzo del Capitano, Bagno di Romagna (Forlì)

1997. Palazzo Pesarini, S. Piero in Bagno (Forlì)

2001. Riciclarte. Trash. Quando i rifiuti diventano arte, Salus 2001, Bolzano

2006. Ri...Galgata – Galgata, Scritto (Perugia)

2011. Che si inventano le donne, Canzano (Teramo)

 

Nel 1985, in occasione dell’inaugurazione del Palazzo del Capitano acquisito e da poco restaurato dal Comune di Bagno di Romagna, è stata offerto a me, Marta Correa e Silvio Ferraro di allestire una mostra sull’arazzo. La mostra, arricchita da una documentazione fotografica su arazzo eseguito a telaio e arazzo ricamato, fu aperta anche alle scolaresche delle scuole medie del Comune con un percorso storico/didattico.

A distanza di anni, nel 1997, un altro invito, questa volta a Palazzo Pesarini di S. Piero in Bagno, sede della Comunità Montana cesenate, per una collettiva che voleva riunire artisti provenienti da quei territori.

Nelle estati del 1999 e del 2001 ho potuto disporre dei locali al piano terreno di Palazzo Salucci Malvisi di Bagno di Romagna, all’epoca sede dell’Istituto di lingua italiana per stranieri. Queste mostre mi hanno offerto un primo approccio ai bambini, nato casualmente nel ’99 e volutamente approfondito nel 2001 con una parte dello spazio tutta riservata a loro. In questa sezione era sistemata una macchina da gioco per il tiro al bersaglio che avevo costruito con materiale riciclato e naturalmente c’erano premi, 10 per ogni giorno di apertura della mostra, anche quelli di mia creazione. L’esperimento si poté considerare molto ben riuscito.

Nell’inverno 2001, a Bolzano, ho partecipato a Trash, collettiva organizzata dall’Associazione Mollusco e Balena di Bologna rivolta esclusivamente ad artisti che lavorano con materiale riciclato.

Sono seguiti anni in cui non ho trovato più alcun interesse per modalità espositive già sperimentate e solo nel 2006 ho deciso di partecipare a Ri...Galgata, perché rappresentava una novità per me. Il tema, legato al rapporto fra Uomo e Natura, era proposto ad artisti italiani e stranieri invitati ad una convivenza creativa di tre giorni nell’agriturismo di Galgata, sfociata nella presentazione al pubblico delle opere create in loco.

Di nuovo una lunga pausa di disinteresse fino a maggio 2011 quando ho deciso di partecipare alla mostra organizzata a Canzano in occasione della Manifestazione Tacchino canzanese, il tema era il tacchino e l’invito rivolto alle sole donne.

Nell’estate 2011, le mie illustrazioni de Le filastrocche della tradizione sampierana, esposte all’interno della mostra di fotografie E M’ARCORD organizzata dall’Associazione Il Faro di Corzano, hanno permesso di dare risalto al lavoro di ricerca e recupero delle vecchie tradizioni che stanno svolgendo da anni con tenacia e amore alcune signore sampierane.

 

Simonetta Lambertini

Nata a Forlì, residente a Roma. 

Laboratorio a Roma, zona Trastevere

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.simonettalambertini.com

 

 

 

Donazione

 

 

 

 

 

  • Cinque per Mille

    A chi vuole indicare anche questa volta il Codice fiscale  ULAIA ArteSud onlus C.F. 973 518 90 583 nel riquadro delle ONLUS, chiediamo un altro adempimento:  VERIFICATE che proprio quel codice sia stato trascritto dalla vostra Azienda, CAF o commercialista sul retro del prospetto di liquidazione, in calce, nella sezione "messaggi" . E fatelo prima di firmare!    Grazie

  • Otto per Mille Tavola Valdese

     

autori palestinesi. libri e film

 

a cura di

 
Centro di Documentazione-Laboratorio Educazione Interculturale del Comune di Bologna   
 
 Wasim DAHMASH, 
ricercatore di Lingua e Letteratura Araba della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Cagliari
 

Israele e Palestina: storia di un conflitto Bibliografia e filmografia, a cura del CD/LEI 

 
Opere letterarie di autori palestinesi tradotte in italiano, a cura di W. Dahmash

FILM